Le Nature Langhe DOC Favorita

Bottiglia
Anno
30 prodotti rimanenti
CHF 23.00

Tipo di vino

Bianchi

Stile

Barricato

Aromi

Gli aromi primari sono pronunciati e di tipo leggermente aromatico. Fanno seguito sentori riconducibili alla lisi dei lieviti ed anche sensazioni eteree conseguenti la malolattica.

Vitigno

100% Favorita

Origine

Piemonte, Italia

Grado alcolico

13%

Disponibilità

Disponibilità immediata


Scheda tecnica:

Denominazione

DOC

Paese

Italia

Regione

Piemonte

Vitigno

100% Favorita

Terreno

di medio impasto, con vene di sabbia rossa

Affinamento

6/7 mesi in acciaio inox, con un 10% che fa affinamento in barrique

Gusto

Al gusto il vino appare dotato di una acidità interessante e di finezza, che si riconfermano nel retrogusto. La delicata pienezza gustativa contribuisce ad allargare la gamma di sensazioni aumentandone la persistenza.

Aroma

Gli aromi primari sono pronunciati e di tipo leggermente aromatico. Fanno seguito sentori riconducibili alla lisi dei lieviti ed anche sensazioni eteree conseguenti la malolattica.

Colore

La tonalità paglierina calda e brillante ci offre la misura della pienezza nonché l’indicazione di una completa maturazione.

Abbinamenti

Antipasti, Pesce, Formaggi

Alcol

13%

Filosofia

Produzione integrata

Temperatura di servizio

6 - 8°C

Longevità

Vino di pronta beva

Solfiti

Contiene solfiti

Cantina

PELISSERO

Descrizione:

Il vitigno Favorita è uno dei pochi vitigni bianchi tipici del Piemonte. Molto simile come caratteristiche al Vermentino, un tempo quest’uva veniva utilizzata come uva da tavola. Negli anni Ottanta poi alcune aziende hanno iniziato a vinificarne piccole quantità, ottenendo buoni risultati. Vino di pronta beva e di discreta tenuta nel tempo essendo di buona struttura in quanto proveniente da ceppi impiantati in un terreno adatto alla produzione di Barbaresco, quindi di una buona consistenza che conferisce anche alla Favorita le caratteristiche di struttura, complessità e persistenza.

La filosofia produttiva di Pelissero, è quella di contenere al massimo le operazioni di cantina per cercare di portare in bottiglia il "grappolo d’uva" più integro possibile. L'uva viene pigiata, pressata, lasciata decantare a freddo per una notte, travasata e messa a fermentare con aggiunta di lieviti selezionati. Per la piccola parte (circa 10%) che viene prodotta in barrique il procedimento è lo stesso. Quindi l'assemblaggio, un travaso, una leggera filtrazione ed il vino è pronto per andare in bottiglia.