Giulio Ferrari Riserva del Fondatore Rosé Brut Trento DOC

Bottiglia
Anno
CHF 290.00

Tipo di vino

Spumanti

Stile

Non Barricato

Aromi

Dolci sentori di confettura di rosa canina e di agrumi si intrecciano a note speziate e minerali, in un’immediata sensazione di puro e intenso piacere.

Vitigno

95% Pinot Nero
5% Chardonnay

Origine

Trentino Alto Adige, Italia

Grado alcolico

12.5%

Disponibilità

Prodotto non disponibile


Scheda tecnica:

Denominazione

DOC

Paese

Italia

Regione

Trentino Alto Adige

Vitigno

95% Pinot Nero
5% Chardonnay

Affinamento

Metodo Classico Champenoise

Gusto

Colpisce per la vibrante intensità. La grande concentrazione è bilanciata dalla spinta fresco sapida che rende il sorso lunghissimo, disegnando un perfetto quadro gustativo.

Aroma

Dolci sentori di confettura di rosa canina e di agrumi si intrecciano a note speziate e minerali, in un’immediata sensazione di puro e intenso piacere.

Colore

Splendente color salmone dai bagliori ramati che si spingono verso il corallo. Il perlage ipnotizza con bollicine fini e copiose.

Abbinamenti

Ideale come aperitivo o da tutto pasto

Alcol

12.5%

Filosofia

Produzione integrata

Temperatura di servizio

6 - 8°C

Solfiti

Contiene solfiti

Cantina

GIULIO FERRARI

Descrizione:

"Giulio Ferrari - Riserva del Fondatore" è un Rosé dallo splendente color salmone con bagliori ramati che si spingono verso il corallo. Il perlage ipnotizza con bollicine fini e copiose. Delicati sentori di confettura di rosa canina e di agrumi si intrecciano a note speziate e minerali, in un’immediata sensazione di puro e intenso piacere. Colpisce per la sua vibrante intensità. La grande concentrazione è bilanciata dalla spinta fresco sapida che rende il sorso di questo Trento DOC lunghissimo, dal perfetto quadro gustativo.

La vinificazione prevede un'accurata selezione di uve Pinot Nero con piccola percentuale di Chardonnay, in base alla annata, fatte fermentare in tini di acciaio; in seguito avviene la rifermentazione in bottiglia del mosto attraverso una sapiente gestione, frutto del tempo, nel coltivare al meglio i lieviti da impiegare nei propri vini. La maturazione si svolge sui lieviti per 10 anni, in cui il vino si arricchisce di aromi complessi e preziosi e di un gusto unico e raro. Durante questo lungo riposo avviene la nobile pratica del remuage in modo tale da far depositare verso il tappo della bottiglia il sedimento, che verrà espulso con la sboccatura. L’ultima fase prevede l’aggiunta del liqueur d’expédition, ricetta segreta nonché cifra stilistica e simbolica di ogni cantina.

Vendemmia effettuata rigorosamente a mano tra i filari del Maso Pianizza, il più antico cru della cantina, situato a 500-600 metri di altitudine.