Vigneto Ruinart la più antica Maison de Champagne

Il 01.09.1729, a Reims, nel cuore della Champagne, Nicolas Ruinart redige l’atto di fondazione della Maison Ruinart che diventa così la prima Maison di Champagne della storia. Un’impresa che quasi tre secoli dopo continua a consolidarsi e ad arricchirsi. Nata nel secolo dell'Illuminismo, corrente intellettuale che ha fortemente contribuito allo splendore della Francia, della sua filosofia e della sua cultura, essa non ha mai smesso di animare quest’arte di vivere, di farla crescere e promuoverla. Una missione assolutamente naturale per la decana delle Maison di Champagne francesi. Dalla sua fondazione, i suoi Chef de Cave, di generazione in generazione, hanno dato il meglio di sé per sviluppare l’eccellenza dei suoi vini. Nel corso del tempo, la scelta enologica si è concentrata su un vitigno raro e prezioso: lo chardonnay. Oggi questo vitigno è il marchio di fabbrica delle sue Cuvées. Eleganza, purezza, savoir-faire eccezionale, luce sono le parole chiave. L’equilibrio tra le sue radici e l’audacia della sua missione è diventata la chiave del successo che ha riscosso nel mondo e ne fa una delle Maison che esprimeranno sempre uno spirito moderno e contemporaneo. Il suo impegno nel campo dell’Arte non risale all’altro ieri. Si esprime attraverso la partecipazione alle maggiori fiere internazionali, ma anche e soprattutto tramite i lavori commissionati ad artisti di fama, che a modo loro, e attraverso il loro filtro, offrono una personale visione della Maison. Un modo per Ruinart di far condividere il suo patrimonio, la storia e il savoir-faire nonché l’eccellenza dei suoi vini in giro per il mondo. Nel 1896, la Maison ebbe l’audacia di far appello per la prima volta nella storia dello Champagne al talento di un giovane artista, il ceco Alphonse Mucha che realizzò una « réclame » che suscitò gran clamore all’epoca! E tutto questo ben prima che egli diventasse uno dei pilastri dell’Art Nouveau, come viene oggi mondialmente riconosciuto. Da allora, molti artisti si sono interessati ai valori e al patrimonio della Maison reinterpretandoli nelle loro opere. Ma ancor prima della sua fondazione per opera di Nicolas Ruinart, il primo settembre 1729, suo zio dom Thierry Ruinart ebbe un ruolo chiave nella storia della Maison.